L'icona è radicata nel cuore stesso della rivelazione

 
Just open a Bet365 account today and make a deposit http://abonuscode.co.uk Make a deposit of £10-£200 and then enter the 10-digit bonus code

DALLA PAROLA AL VOLTO

“È lui, lo Spirito, che dipinse l’icona di Dio nel grembo della Vergine, è lui che realizza l’icona di Dio nella Chiesa, è lui che la rivelerà nella sua completezza alla fine dei giorni, è lui che dipinge questa stessa icona anche sulla tavola del nostro cuore, cioè nel nostro essere”.
(San Serafino di Sarov)


Anno 2015 e 2016 Ranica (BG) Centro di Spiritualità Geltrude Comensoli
Esercizi spirituali nello stile ignaziano durante il quale, nel silenzio, a partire dall’ascolto della Parola di Dio, si è scritta un’icona.


Gallery 2016
Esercizi con scrittura dell’icona di Cristo Risorto di Emmaus


 
  • Risonanze

    Un’esperienza intensa Scrivere un’icona è un’esperienza di ascolto. Mentre la scrivi l’icona ti parla con parole che sgorgano dalle materie, dai colori, dai gesti. Quei gesti delle tue dita principianti così goffi e incerti che hanno bisogno di affidarsi ad altre mani più esperte, ad altri occhi più acuti. Scrivere un’icona è una metafora del cammino spirituale: ora faticoso ora più spedito, qua e là punteggiato dallo sconforto, dal dubbio, dalla tentazione di lasciar perdere… tanto è lontana la meta, al di sopra delle tue deboli risorse. Si procede piano, pazientemente, per tappe obbligate: proibito - insensato! – provare a sorpassare. Scrivere un’icona è un atto di fede che parte, e anche questa è una parola potente e confortante, dal vuoto bianco di una culla disposta all’accoglienza.

    Maria

  • Risonanze

    È stato bello incontrare il volto del Signore insieme ad altre persone e scoprire come un’icona ti prende per mano e ti accompagna in un viaggio all’incontro con Dio Padre tramite lo Spirito Santo, la sua Parola e la bellezza.

    Margherita

  • Risonanze

    "Dalla Parola al Volto" è stato la mia prima esperienza di esercizi ignaziani e di scrittura di un’icona. Il silenzio, il raccoglimento, l'impegno e le difficoltà condivise saranno sempre nel mio cuore.

    Giuliana

  • Risonanze

    Era la prima volta che partecipavo ad un corso di Esercizi con la scrittura di un’icona, all’inizio ero un po’ scettico , ma con grande stupore ho visto che il Volto di Cristo stava uscendo da quella tavola! Alla fine è stato come se l’avessi portato in grembo per sei giorni… questa immagine mi appartiene, all’inizio sembrava uno scarabocchio di un bambino di cinque, sei anni e, scherzando, dicevo che volevo fare a cambio un’altra che stava venendo bene. Alla fine l’ho sentita mia, che fa parte della mia stessa vita! Così è stato per me! Quell’Icona faceva parte della mia vita e non l’avrei cambiata con nessun’altra! Ho pregato tanto su quella tavola e tra Parola e immagine c’era un legame Spirituale molto forte!

    Padre Michele ofm

  • Risonanze

    Il corso “Dalla Parola al Volto” è stata un’esperienza unica e indimenticabile. I sette giorni trascorsi distaccandosi dal caotico frastuono del nostro presente, fanno comprendere l’importanza del silenzio per l’elevazione dell’anima a Dio. Si sperimenta ciò di cui hanno scritto i monaci ortodossi secoli prima, ovvero che l’invisibile penetra nel visibile, diventando un tutt’uno, qui ed ora. Sulla tavola inizialmente bianca avviene che, per mezzo della preghiera e della meditazione della Parola, il volto di Cristo prende forma, generando intense vibrazioni di lode e amore per il Creatore ed il suo creato. Qui ho appreso che l’iconografia non è semplice arte, ma pura preghiera: “mostrami il tuo volto Signore, il tuo volto Signore io cerco”. Chiunque guarderà l’immagine del Cristo dell’icona, nei suoi occhi vedrà rispecchiare la propria umanità e l’umanità di un Dio che si è fatto come noi.

    Paola

 

ICONE DELLA MADRE DI DIO
Maria

ICONE DELLA MADRE DI DIO

La preghiera alla Vergine nell'icona è profondamente teologica, punta all'essenziale: Maria è colei che ha detto “sì” alla vocazione cui Dio la chiamava, e attraverso il suo “sì” il Signore è entrato nella storia.

ICONE DI GESÙ
Gesù

ICONE DI GESÙ

Unirsi in preghiera a Cristo porta al Padre e allo scoprirsi pian piano somigliante. Per l’uomo essere somigliante significa innanzitutto scoprirsi amato.

ICONE DELLE FESTE
Feste

ICONE DELLE FESTE

Nel corso dell'anno la Chiesa ricorda tutto il mistero di Cristo, dall'Incarnazione al giorno della Pentecoste e all'attesa del ritorno del Signore.
(NG 17; cfr. SC 102)

ICONE DEI SANTI
Santi

ICONE DEI SANTI

La vocazione di ogni cristiano è permettere allo Spirito Santo di lavorare dentro di noi, per farci diventare simili a Cristo.